Modern Animalier vs Vintage Animalier

Grazie a JMG Lifestyle Magazine e in particolare a Robert Horton che mi ha personalmente contattata,  ho avuto la possibilità e l’onore di dare un mio contributo alla nota rivista, in qualità di Fashion & Style Contributor per l’uscita di Gennaio.  

Moda e tendenza non tramontano mai ma si rinnovano sempre, anche a distanza di tempo, combinandosi con nuovi colori, tessuti e look.

Ma soprattutto ad una società in continua evoluzione, nella quale si fanno strada nuove mode.

Una società segnata anche da una nota di nostalgia per il passato, anche in termini di tendenze.

Chi non ha aperto l’armadio e ha riscoperto un pre-loved?

Sinonimo di vintage, per PRE-LOVED si intende qualcosa di non nuovo ma già utilizzato.

Aggiungerei un abito o un accessorio che si adatta anche ai giorni nostri, agli ultimi look, agli outfit esposti in vetrina o persino ai modelli che sfilano in passerella.

Indipendentemente dal fatto che sia un capo griffato o meno, resta un pezzo della nostra storia, che reputiamo anche speciale perchè rievoca un momento o un episodio della nostra vita.

Oggi il vintage è diventato una mania: ci sono innumerevoli negozi, mercatini e siti online che ripropongono e vendono con successo tutto ciò che è retrò ma ricercato.

Ricercato per fare ancora tendenza o differenza, fondamentale per distinguersi con un look alternativo.

Anche le top model adorano girare tra i negozi second-hand per comprare qualcosa di caratteristico, come una cintura o una borsa.

Il vintage è anche oggetto di grandi e importanti progetti sociali.

La famosa modella tedesca Toni Garrn ha dato il via ad un’iniziativa per raccogliere fondi a scopo benefico.

Parola d’ordine: svuotare gli armadi.

La condivisione è diventata virale e molti, tra personaggi famosi e gente comune, hanno aderito all’iniziativa.

Il pezzo forte è la giacca VINTAGE donata da Kate Moss.

Il classico armadio che esplode è degno di ogni donna, sempre in lotta tra cosa mettere, cosa buttare o comprare.

Quando si avvicina la nuova stagione inizia lo shopping compulsivo e vogliamo assolutamente rinnovare il guardaroba.

Per questo siamo sempre propense allo shopping, spinte anche dalla frenesia di seguire le ultime tendenze in voga o semplicemente dagli sconti.

Ma ridare vita ad abiti sepolti e ignorati in fondo al guardaroba e riprendere i vestiti che hanno vissuto con noi, vuol dire scrivere un’altra pagina di moda e dare un nostro contributo, anche se in modo assolutamente personale.

Invisibile magari, perchè siamo le uniche custodi delle emozioni che un abito o un accessorio ci ha suscitato.

Ammettiamolo, siamo inesorabilmente legati a ciò che indossiamo, perchè definisce il nostro modo di essere, quello che siamo e quello che vorremmo essere.

Ecco perchè consiglio vivamente di scrutare bene dentro l’armadio, per recuperare un pezzo retrò da utilizzare oggi o solo per recuperare un’emozione dimenticata, una nota di profumo sbiadita dal tempo, la percezione di come eravamo anni fa.

Tirare fuori un pre-loved e riadattarlo allo stile di oggi è molto semplice.

Puoi prendere ispirazione dalle riviste e dai famosissimi blog di moda delle più note fashion blogger.

Troverai sicuramente quel cappotto o pantalone da poter riutilizzare.

Oppure puoi semplicemente farti guidare dall’istinto, dalla voglia di indossare nuovamente un capo a cui hai deciso di dare un’altra impronta.

Puoi per esempio abbinarlo ad un pezzo nuovo di zecca e voilà…avrai realizzato il tuo personale e moderno outfit.

Riaprendo il mio armadio, ho sempre ritrovato un abito che, per il colore o per un dettaglio, ha dettato moda negli ultimi anni.

Tailleur giacca e pantalone color oro, vestitini con paillettes o frange, abiti a stampa floreale, gonne lunghe. Giusto per citarne qualcuno.

Ma ciò che ho tirato fuori è un MUST del modern vintage.

Che l’Animalier sia il trend attuale è assodato, ma lo è stato anche di parecchi anni fa.

La prima comparsa della fantasia animalier risale agli anni ’40, quando in passerella sfila un abito firmato Christian Dior.

Tigrato, zebrato o leopardato, l’Animalier e’ un “wild look” che non tutte le donne osano e che diventa più “selvaggio” se abbinato coerentemente e in modo creativo agli accessori più disparati, come borse, gioielli, scarpe.

E’ stato proposto e riproposto sotto ogni veste anche dagli stessi stilisti.

Cappotti, vestitini e jumpsuit, leggings e felpe. Intimo, costumi e accessori.

Persino i Brand di cosmetici hanno creato una linea make-up animalier, regalando un tocco elegante ma graffiante anche ad un semplice cosmetico.

Perchè se per realizzare un modern vintage animalier è d’obbligo indossare almeno qualcosa a stampa tigrata o leopardata, l’accessorio serve a completarlo.

Rispetto a tanti anni fa, il trend attuale è considerato meno eccessivo e permette di realizzare outfit anche ad uso quotidiano.

E’ infatti semplicissimo realizzare un look casual, elegante e anche sportivo.

Vuoi creare un fitness outfit ?

Indossa un leggings fitness a stampa animalier, abbinato ad un top crop rosso.

Per un look graffiante anche in palestra.

Questo invece è il mio pre-loved: una camicia a fantasia “animalier” dall’effetto leggermente glitterato.

Consigli per abbinamenti corretti

. non abbinare più capi a fantasia animalier, a meno che non siano della stessa stampa e brand

. per abbinare più accessori, opta per abiti a tinta unica

. sì a colori accesi

In tema di colori accesi, un esempio di abbinamento è camicia animalier e giacca rossa in pelle.

Se il protagonista “graffiante” è invece un vestito, puoi adattare accessori rossi o oro, colore per cui ho una particolare predilizione.

Ho già condiviso su Instagram dei look animalier, mostrando il mio lato “wild”. Ho indossato e creato degli outfit con una felpa e una jumpsuit rispettivamente in collaborazione con FairySeason e Motelrocks.

Ho ricevuto feedback assolutamente positivi da parte dei miei seguaci.

Diverse donne però mi hanno confidato di adorare lo stile, ma di non vederlo adatto a loro, di non riuscire ad indossare qualcosa con una stampa simile.

A queste donne consiglio di iniziare anche con un semplice dettaglio animalier. Un accessorio, tanto per intenderci.

La moda è voglia di esprimere noi stesse, perchè non osare?

Ecco qui la nuova me!!!

Un trucco più audace, mixato ad un mood più sicuro e convincente, ricreano dopo tanti anni una nuova versione di questo intramontabile evergreen…e ovviamente anche di me!!!

Quindi, la missione del 2019 è recuperare vecchi vestiti, che sia per una giusta causa o semplicemente per raccontare un’altra storia della nostra vita, con quello che in fondo non è mai stato buttato.

http://www.jmglifestyle.com

Bianca

/english version/

Fashions and Trends, they will never fade.

They constantly renewed themselves, they are not afraid of the time, they always find new way combined, new colors, new tissues.

They are part of society and evolve with it.

A society with a nostalgic taste for the past.

You have surely opened your wardrobe and found a pre-loved item.

Synonym for vintage, PRE-LOVED means something not new but already used.

An “old” piece of our life that fits with our present, with the new trends, even with the runway models.

Designed or not, it is a piece of our story that we consider special just because it remember us a moment or a fact of our life.

Today vintage is a mania: there are several shops, marketplaces and websites that relaunch and sold out everything is considered “retrò”.

The “retrò piece” is wanted to make the difference, to be out of line with an alternative look.

Even top models like to go around vintage shops to buy something of unique like a belt or a bag.

Vintage is the object of important social projects too.

The famous german model Toni Garrn launched an initiative to pick up funds for charity.

The mission: clean out closets.

The project became viral and many famous and common people joined it.

The best part is the VINTAGE jacket of Kate Moss.

All women’ closets are full, the fight “what to wear and what to throw” is always opened.

When the new season starts, the compulsive shopping begins and everyone buy new things.

For this reason we are attracted by shopping, pushed by the social media to follow last trends or discounts.

But we can bring new life to our ignored clothes.

This means writing another page of fashion history book, giving to it our personal and invisible contribution, because we are the lonely keeper of the emotions related to our clothes or accessories.

We should admit that we are absolutely closed to clothes we wear, because they define what we are and who we want to be.

That’s why I really recommend to open the wardrobe, to pull off the “retrò” pieces to use today or just to catch up a lost emotion, a note of perfume faded in the time, the perception of how we were many years ago.

It is very simple to use a pre-loved to follow modern style.

You can get inspiration by magazines and fashion blogs.

You surely can find a coat or pants to use again.

Otherwise you can follow your instinct and the willing to wear a cloth whose you decided to give another style.

You can match it with a new fashioned cloth to create your modern and personal outfit.

When I open my closet, I always find something that I saw so fashioned in the past, for the color or for a detail.

A gold tailleur, dresses embellished with paillettes or flappler, floreal dresses, maxi skirt.

But what I pulled off now is a MUST of modern vintage.

Animalier is the actual trend, but it has been the trend of many years ago.

It appears in the ’40s, with a runway model of Christian Dior.

Animalier is a “wild look” that not all women are usually to dare.

This trend becomes more wild if it is coherently matched to different accessories, such as bags, jewels and shoes.

It has been proposed again by the same designer.


Coats, dresses and jumpsuits, leggings and hoodies.

Underwear, swimwears and accessories.

Even Cosmetics Brands created an animalier make-up line, giving an elegant and wild touch to a simple cosmetic.

If you absolutely need the right cloth to fit a modern vintage animalier, you also need the right accessory to complete it.

 

Today the wild trend is considered less excessive than years ago and this allows to create even daily outift.

It is very simple to make casual, elegant and sporting outfits.

Do you want a fitness outfit?

You can wear an animalier fitness legging, matched to a red crop top.

My pre-loved is an “Animalier shirt” with a glittered effect.

Tips for right outfits:

.don’t match more animalier clothes, if they are not of the same print or brand

.to match more accessories, choose unique color clothes

.you can use strong colors

As regards strong colors, you can fit a red leither jacket to an animalier shirt.

If the wild protagonist is a dress, you can match red or gold accessories, colors that I really like.

I shared some animalier look on Instagram, showing my wild side.

I created some outfits with a pull and a jumpsuit, in collaboration with brands like FairySeason and Motelrocks.

I received positive feedback from my followers.

But some of them confided me that even if they love this style, they can’t fit to it.

I advice all these women to begin wearing simple animalier detail: an accessory, for example.

Fashion is the willing to express ourself, why should not dare about it?

And finally the new me!!

A more audaciuos make-up mixed to a more self-confident mood recreate an old/new version of me!

So the mission for 2019 year is to recover old clothes to write another story of our life with things that we have never forgotten.

http://www.jmglifestyle.com

Bianca